Siem Reap

Guida Parlante Italiano

 

BENG MEALEA E KOH KER

Partenza presto al mattino da Siem Reap per raggiungere un luogo remoto nella provincia nord-orientale di Preah Vihear a circa 100 km di distanza.Nella parte finale il percorso può risultare leggermente accidentato specialmente durante la stagione delle piogge. Lo si può comunque percorrere in auto in circa 3 ore.Qui si trova un sito archeologico oggi noto come Koh Ker che ingloba le rovine della grande città antica di Chok Garjar, capitale del Re Jayavarman IV che all’inizio del X secolo e per circa 30 anni usurpò il trono di Angkor. Durante questo tempo la città crebbe a dismisura e fu arricchita ed abbellita con pregiati templi dedicati al Dio Shiva rappresentato nella sua forma aniconica del “Linga”.Il monumento più eclatante e sensazionale di Koh Ker è il Prasat Thom costituito da una possente e sontuosa piramide a 7 gradoni.Lungo il percorso che da Siem Reap conduce a Koh Ker si potrà inoltre visitare uno dei templi Khmer più misteriosi ed allo stesso tempo più affascinanti. Identificato con il nome generico moderno di Beng Mealea (lo “stagno con i fiori di loto”), si tratta di un colossale esempio di tempio “in piano” a torre centrale in uno stile difficilmente identificabile.Pranzo pic-nic (lunch box) a Koh Ker.Rientro a Siem Reap previsto per il tardo pomeriggio.

NB: su richiesta è possibile organizzare la visita a Koh Ker in partenza da Siem Reap con elicottero privato. Richiedeteci maggiori informazioni.

PHNOM KULEN NATIONAL PARK

Il monte Kulen (Phnom Kulen) si trova diverse decine di km a nord di Siem Reap e costiuisce oggi uno dei Parchi Nazionali più interessanti e piacevoli del Paese. È infatti ricoperto di fitta vegetazione e solcato da diversi fiumi e torrenti che formano alcune graziose cascate sulle pendici del monte.La storia ci racconta inoltre che sulla sua vetta ebbe luogo la cerimonia religiosa che incoronò Jayavarman II quale primo Re del Regno unificato dei Khmer.Visitandolo oggi potremo poi scoprire un’ulteriore stupenda meraviglia: si tratta dei raffinati bassorilievi scolpiti direttamente nel letto dei torrenti! Questi bassorilievi rappresentano generalmente dei Linga. Ce ne sono di ogni dimensione e complessivamente assommano a diverse migliaia! Oltre ai bassorilievi, la visita al Phnom Kulen includerà anche alcune cascate di notevoli dimensioni nonchè un più recente tempio Buddista costruito sul dirupo della montagna ed all’interno del quale è custodita una grande statua del Buddha reclinato.Pranzo pic-nic (lunch box) al Parco Nazionale.Rientro a Siem Reap previsto nel corso del pomeriggio.

 

BANTEAY CHHMAR

Tra i grandi monasteri buddisti realizzati dal celebre Re Jayavarman VII, il Banteay Chhmar e’ indubbiamente il piu’ maestoso, colossale e sensazionale.Dedicato ad Indravarman, il principe ereditario perito in battaglia contro i Cham, il Banteay Chhmar presenta diverse similitudini ideologiche ed architettoniche con i due celebri monasteri di Angkor (Preah Khan e Ta Phrom ndr.). Quello che però fa del Banteay Chhmar un monumento unico ed irripetibile nel suo genere è l’incredibile ricchezza di sculture che non siamo in grado di trovare così copiose e significative negli altri due monasteri.Il Banteay Chhmar è situato a circa 170 km da Siem Reap, 70 dei quali da percorrere su strada sterrata.Il tempo complessivo di percorrenza da Siem Reap è di circa 3h 30min per ogni tratta.Pranzo pic-nic (lunch box) al Banteay Chhmar.Rientro a Siem Reap previsto per il tardo pomeriggio.

NB: su richiesta è possibile organizzare la visita al Banteay Chhmar in partenza da Siem Reap con elicottero privato. Richiedeteci maggiori informazioni.

 

 

 

Richiesta Preventivo

Data Partenza *
E.g., 18/11/2017
Data Ritorno
E.g., 18/11/2017
Adulti: sopra i 12 anni
Bambini: da 2 a 12 anni compresi
Infanti: da 0 a 2 anni

* Prima di inviare la tua richiesta leggi l'informativa sulla privacy.

Per procedere è obbligatorio autorizzare entrambe le opzioni.